Analisi dei prezzi Bitcoin – Indirizzi attivi vicino ai massimi storici

La rete Bitcoin ha molti più indirizzi attivi di qualsiasi altra catena di blocco. Un grande incremento o un aumento sostenuto degli indirizzi attivi giornalieri può essere visto come un indicatore rialzista dei prezzi di mercato, in quanto suggerisce un aumento della domanda a catena.

Il tetto del mercato Bitcoin (BTC) è attualmente di 584 miliardi di dollari, con 22,5 miliardi di dollari scambiati nelle ultime 24 ore. L’attuale prezzo spot è aumentato dell’800% rispetto ai minimi di marzo 2020 e del 231% da ottobre 2020.

Bitcoin Price Analysis 5 Jan 2021 (1)

La rete BTC è protetta dall’algoritmo di consenso SHA-256. Sia il tasso di hash rate della rete che le difficoltà della rete hanno registrato ripetutamente nuovi record negli ultimi tre anni (grafico in alto, sotto). I tempi medi di blocco si aggirano attualmente intorno ai dieci minuti (grafico in basso, sotto), anche dopo il recente adeguamento della difficoltà del -16%. Il prossimo adeguamento della difficoltà si verificherà tra circa 5 giorni, con una variazione prevista del +5,5%.

La difficoltà della rete si regola ogni 2.016 blocchi. Man mano che il tasso di hashish diminuisce prima di una regolazione della difficoltà, i tempi di blocco aumentano. Quando l’hash rate aumenta prima di una regolazione della difficoltà, i tempi di blocco diminuiscono. La regolazione della difficoltà in cinque giorni avrà come obiettivo un tempo di blocco di 10 minuti. Storicamente, a causa dei continui aumenti dell’hash rate, i tempi medi di blocco della rete sono rimasti per lo più al di sotto dell’obiettivo dei 10 minuti.

Bitcoin Price Analysis 5 Jan 2021 (2)

Fonte: BitInfoCharts

Bitcoin Price Analysis 5 Jan 2021 (3)

Fonte: BitInfoChartsDopo il dimezzamento della ricompensa del terzo blocco all’inizio del 2020, l’inflazione sulla rete è ora vicina all’1,80%. L’inflazione è destinata a diminuire gradualmente nel tempo. Il prossimo dimezzamento dei premi in blocco è stimato per febbraio 2024. I primi 100 indirizzi attualmente detengono il 14% di tutte le monete.

Bitcoin Price Analysis 5 Jan 2021 (4)

Fonte: @bashco_Nel 2019 sono stati rilasciati ventitré nuovi ASIC SHA-256, con due rilasciati da Bitmain a dicembre. Altri undici ASIC sono stati rilasciati nel 2020, il che potrebbe spiegare il continuo aumento del tasso di hashish nel corso dell’anno. Finora, un nuovo ASIC è stato rilasciato pubblicamente nel 2021. I minatori più redditizi sono attualmente il Bitmain Antminer S19 Pro, e S19, il MicroBT Whatsminer M30S e il Bitmain Antminer T19.

Le fonti di energia rinnovabile in tutto il mondo, compresa l’energia idroelettrica e geotermica, portano i prezzi dell’elettricità per la maggior parte delle fattorie minerarie a 0,04 centesimi di dollaro/KWh o meno. Attualmente, la maggior parte degli SHA-256 ASIC sono redditizi a questo costo dell’elettricità. Se i prezzi dell’elettricità aumentano improvvisamente o se i prezzi della BTC diminuiscono, sempre più ASIC diventano poco redditizi e il tasso di hashish inizierà probabilmente a diminuire. Altri fattori di rete che influenzano la redditività delle miniere sono: prezzo, tempi di blocco, difficoltà, ricompensa del blocco e spese di transazione.

La regione del Sichuan in Cina contiene un’alta concentrazione di molte grandi aziende minerarie. All’inizio del 2020, la regione ha ricevuto piogge record, danneggiando molte di queste aziende agricole e diminuendo il tasso di hashish Bitcoin. Eventi naturali come questo potrebbero incoraggiare una più ampia distribuzione geografica delle fattorie in futuro.

Bitcoin Price Analysis 5 Jan 2021 (5)

Fonte: asicminervalueSul fronte della rete, le transazioni in catena al giorno (linea, grafico in basso) hanno subito una brusca frenata a fine marzo e novembre 2020, ma hanno iniziato ad aumentare negli ultimi mesi. I valori medi delle transazioni in USD (riempimento, grafico sotto) sono aumentati drasticamente nelle ultime settimane fino a raggiungere i 21.000 USD, un nuovo massimo pluriennale. Il record attuale di transazioni in un solo giorno è stato fissato nel dicembre 2017, a 500.000. Il record attuale per i valori medi delle transazioni in USD è stato fissato nel gennaio 2016, a 51.000 dollari USA.

Bitcoin Price Analysis 5 Jan 2021 (6)

Fonte: CoinMetricsLe transazioni non confermate sono per lo più inferiori a 20.000 dall’agosto 2019, durante i picchi di congestione, e sono scese al di sotto di 5.000 durante i periodi non di punta (grafico sottostante). Negli ultimi mesi, con l’aumento della volatilità dei prezzi, le transazioni non confermate sono salite a quasi 90.000 durante i periodi di punta. Un calo del tasso di hashish all’inizio del 2020 ha portato a un aumento dei tempi di blocco, che ha contribuito anche alla congestione della rete.

Bitcoin Price Analysis 5 Jan 2021 (7)

Fonte: https://jochen-hoenicke.de/queue/#0,6m

La dimensione media dei blocchi al giorno (grafico in alto, sotto) è rimasta costantemente al di sopra di 1,2 MB dalla fine del 2019, con i blocchi del 24 marzo e dell’11 giugno 2020 vicino a 1,4 MB. Il limite di dimensione dei blocchi è attualmente di 2-4 MB, a seconda del tipo di transazioni inviate, grazie all’attivazione di SegWit il 23 agosto 2017 tramite un soft fork attivato dall’utente.

La commissione media di transazione (linea, grafico sottostante) è attualmente di 8,28 dollari USA, nonostante la crescente dimensione del blocco e l’aumento dell’utilizzo in catena, dopo la commissione record di 62 dollari USA di fine dicembre 2017. Sia la mancanza di transazioni non confermate a tasso zero che la maggiore scalabilità della catena hanno mantenuto le commissioni sostanzialmente inferiori rispetto alla fine del 2017.

Inoltre, il batching delle transazioni e l’aumento delle capacità off-chain del Lightning Network hanno ridotto il gonfiore delle transazioni on-chain. Il batching delle transazioni è più efficace per le entità con un elevato numero di transazioni a catena, come i minatori e le borse.

Bitcoin Price Analysis 5 Jan 2021 (8)

Source: txstats

Bitcoin Price Analysis 5 Jan 2021 (9)

Fonte: CoinMetrics

Il rapporto tra il valore della rete Kalichkin a 30 giorni e le transazioni in catena (NVT) varia da 50 a 100 da gennaio 2019 (riga, grafico sottostante). Mentre il NVT di Kalichkin non tiene conto dell’inflazione o dell’uso di transazioni fuori catena, che ridurrebbero il rapporto NVT complessivo, il metrico rimane nella metà superiore della gamma storica.

I precedenti massimi del NVT; nel febbraio 2011, ottobre 2014, dicembre 2017, ottobre 2018, luglio 2019 e febbraio 2020, sono stati tutti seguiti da movimenti ribassisti dei prezzi. Sulla base di questa metrica, la probabilità di un aumento del prezzo massimo locale aumenterà se si raggiungerà un altro massimo locale di NVT. Nel dicembre 2018, la NVT è scesa a 46 prima di un’inversione di prezzo.

Gli indirizzi attivi mensili (MAA) sono aumentati a quasi un milione nell’agosto 2020, segnando un massimo di due anni (riempimento, grafico sotto). Gli AMA sono cresciuti a 850.000 nel luglio 2019, da un minimo annuale del 2019 di 550.000. Gli AMA hanno raggiunto il massimo storico di 1,096 milioni nel dicembre 2017 e sono attualmente pari a 1,07 milioni.

Gli indirizzi attivi giornalieri (ASA) hanno superato il milione tre volte nel 2019, il 14, 26 e 28 giugno. Giugno 2019 è stato il primo mese in cui gli ADA hanno superato il milione dal febbraio 2018. Gli ADA hanno quasi superato i 940.000 il 7 aprile e hanno raggiunto 1,02 milioni il 7 maggio 2019. L’anno scorso, gli ADA hanno superato il milione il 7 maggio, l’11 giugno, il 23 giugno e la maggior parte del terzo e quarto trimestre del 2020. Il 14 dicembre 2017 e il 30 dicembre 2020, gli ADA hanno superato 1,20 milioni.

La rete Bitcoin Loophole ha indirizzi molto più attivi di qualsiasi altra catena di blocco. Un grande incremento o un aumento sostenuto dei DAA può essere visto come un indicatore rialzista dei prezzi di mercato, in quanto suggerisce un aumento della domanda di BTC a catena. Con l’aumento delle transazioni off-chain, gli indirizzi attivi giornalieri possono ristagnare o diminuire nel tempo.

Bitcoin Price Analysis 5 Jan 2021 (10)

Fonte: CoinMetrics

Il limite di mercato diviso per il limite realizzato (MVRV) è un’altra metrica fondamentale cripto-nativa utilizzata per valutare le condizioni di ipercomprato o ipervenduto. Il cap realizzato approssima il valore pagato per tutte le monete esistenti sommando il valore di mercato delle monete al momento in cui si sono mosse per l’ultima volta sulla catena di blocco.

Storicamente, i periodi di un MVRV Z-score inferiore a zero hanno rappresentato condizioni di ipervenduto, mentre i periodi di un MVRV Z-score superiore a sette hanno rappresentato condizioni di ipercomprato. Dal 2013, tutti e tre i picchi di un MVRV Z-score superiore a sette hanno coinciso con picchi di prezzo record. MVRV è attualmente 5,41, dopo aver raggiunto un picco di -0,20 il 12 marzo. Tutti i periodi precedenti con un MVRV Z-score sotto lo zero si sono consolidati per diversi mesi prima di passare in territorio positivo.

Bitcoin Price Analysis 5 Jan 2021 (11)

Fonte: lookintobitcoin

L’analisi dell’età degli UTXO (UTXOs), o delle monete non spese, può anche fornire alcune informazioni sui movimenti dei prezzi. I picchi delle monete appena mosse tendono a correlarsi con i top o i fondi locali nei valori di mercato, e possono rappresentare euforia o capitolazione. Le monete che non si sono mosse di recente sono rappresentate con colori più freddi, mentre le monete in movimento sono rappresentate con colori più caldi.

Le monete che non si sono mosse da più di cinque anni (blu scuro) rappresentano il 22% dell’offerta in circolazione, ovvero circa 4,08 milioni di BTC. La fascia di età da due a tre anni (turchese), o monete non spostate da gennaio 2018 a gennaio 2019, detiene la distribuzione più alta al 13%. Storicamente, i prezzi più alti a livello locale si sono verificati quando la fascia da uno a tre mesi (arancione), attualmente pari al 10,71%, ha rappresentato oltre il 15% di tutti gli UTXO circolanti.

Bitcoin Price Analysis 5 Jan 2021 (12)

Fonte: in theblock

Passando all’attività di sviluppo, Bitcoin Core v0.19.1, v0.20.0 e v0.20.1 sono stati tutti rilasciati nel 2020 e hanno fornito varie correzioni di bug e miglioramenti delle prestazioni. I futuri potenziali miglioramenti del protocollo in cantiere includono le firme di Schnorr, Taproot e Tapscript, che sono state tutte fuse nel codice Bitcoin il 14 ottobre 2020.

Le firme Schnorr e l’aggregazione delle firme portano anche il potenziale per lo storage e la riduzione della larghezza di banda di almeno il 25%. Taproot e Graftroot migliorano rispetto a Merkelized Abstract Syntax Trees (MAST) che offre tre vantaggi: transazioni più piccole, più privacy e contratti intelligenti più grandi.

Nel settembre 2019, Pieter Wuille di Blockstream ha anche presentato i piani per il miniscript, un modo semplificato per scrivere codice Bitcoin. La versione attuale, Script, è complessa e difficile da usare per chi non ha molta familiarità con il linguaggio.

Secondo Wuille, miniscript permette all’utente di scrivere alcuni script Bitcoin, „in un modo strutturato e compostabile che permette vari tipi di analisi statiche, firma generica e compilazione di politiche“. Miniscript è nelle prime fasi di sviluppo ed è attualmente in fase di test interno a Blockstream.

Più di 50 sviluppatori hanno contribuito a più di 1.400 impegni nell’ultimo anno, per lo più sul repo principale di Github. La maggior parte delle monete usa la comunità di sviluppatori di GitHub dove i file sono salvati in cartelle chiamate „repository“, o „repo“, e le modifiche a questi file sono registrate con „commits“, che salvano un record di quali modifiche sono state fatte, quando e da chi. Anche se i commit rappresentano la quantità e non necessariamente la qualità, un numero più alto di commit può significare una maggiore attività di sviluppo e un maggiore interesse da parte degli sviluppatori.

Il progetto BTC su Github ha due repo attivi, „bitcoin“ (grafico in alto, mostrato sotto) e Bitcoin Improvement Protocols, „BIPs“ (grafico in basso, mostrato sotto).

Bitcoin Price Analysis 5 Jan 2021 (13)

Fonte: Github – bitcoin

Bitcoin Price Analysis 5 Jan 2021 (14)

Fonte: Github – bitcoin/bips

Il volume globale over the counter (OTC) di LocalBitcoins.com è diminuito dalla fine del 2017 alla metà del 2019, per poi diminuire di nuovo dalla metà del 2019 all’inizio del 2020. Negli ultimi otto mesi, il volume globale è aumentato fino a raggiungere i massimi storici. Nell’agosto 2020, il volume teorico globale ha superato i 95 milioni di dollari. Nel maggio 2019, LocalBitcoins ha interrotto il servizio di assistenza all’Iran, probabilmente a causa delle sanzioni statunitensi, e nel giugno 2019 è stata disabilitata l’opzione di pagare BTC di persona con denaro contante.

Il Nord America (arancione) detiene la percentuale più alta del volume nozionale totale, seguito dall’Africa subsahariana (rosa) e dall’America Latina (marrone). Il Medio Oriente (giallo) e le regioni Australia/Nuova Zelanda (grigio) detengono il volume nozionale più basso, entrambe con un volume di scambi inferiore a 1,2 milioni di dollari nell’ultima settimana. I volumi nozionali sia per il Venezuela che per la Colombia sono pari a 2,9 milioni di dollari. Anche la banca centrale venezuelana ha annunciato l’intenzione di mantenere BTC all’interno del proprio sistema di riserve.

Bitcoin Price Analysis 5 Jan 2021 (15)

Bitcoin Price Analysis 5 Jan 2021 (16)

Fonte: Tulipani utili

I dati di Google Trends a livello mondiale per il termine „bitcoin“ sono aumentati notevolmente da marzo a giugno 2019, segnando un nuovo record annuale. Nelle ultime settimane, l’interesse per le ricerche è salito a massimi pluriennali, con livelli che non si vedevano da luglio 2018. L’attuale massimo di tutti i tempi per l’interesse di ricerca si è verificato all’inizio del 2018, che è correlato anche con un massimo di tutti i tempi per il prezzo, in quel momento.

Il precedente aumento del traffico di ricerca è stato probabilmente correlato sia al forte aumento dei prezzi nel secondo trimestre, sia alle citazioni di diversi importanti funzionari del governo statunitense, tra cui il Presidente degli Stati Uniti. Nel corso del 2018, le ricerche relative al „bitcoin“ sono diminuite drasticamente. Nonostante il calo di interesse, la ricerca „cos’è il bitcoin“ è stata la più popolare „cos’è“ la ricerca Google del 2018.

Un lento aumento delle ricerche di „bitcoin“ ha preceduto l’encierro del quarto trimestre del 2017, segnalando probabilmente un’ampia fascia di nuovi partecipanti al mercato in quel periodo. Tuttavia, uno studio del 2015 ha trovato una forte correlazione tra i dati delle tendenze di Google e il prezzo della BTC, mentre uno studio del 2017 ha concluso che quando le ricerche „bitcoin“ di Google negli Stati Uniti sono aumentate drasticamente, il prezzo della BTC è sceso.

Bitcoin Price Analysis 5 Jan 2021 (17)

Bitcoin Price Analysis 5 Jan 2021 (18)

Analisi tecnica

Mentre un forte rally rialzista continua a manifestarsi dopo il significativo calo del 12 marzo, le tabelle di marcia per i futuri movimenti del mercato si possono trovare su tempi elevati utilizzando le medie mobili esponenziali, la gamma visibile del profilo del volume, i perni annuali, le divergenze e la nuvola di Ichimoku.

Le medie storiche dei prezzi possono fornire una fascia di obiettivi di prezzo più probabili intorno a una zona alta e bassa. Utilizzando il backtesting, si possono utilizzare varie iterazioni di qualsiasi media di prezzo di fascia oraria elevata, a condizione che si possano prevedere con precisione i massimi precedenti.

I prezzi al di sotto della media mobile possono essere trattati come aree che probabilmente troveranno supporto e dovrebbero essere considerati condizioni di ipervenduto. I prezzi superiori ad alcuni multipli della media mobile possono essere trattati come zone che probabilmente troveranno resistenza e dovrebbero essere considerati condizioni di ipervenduto. La media mobile biennale fornisce attualmente un limite inferiore di 9.500 USD. Il moltiplicatore biennale attualmente fornisce un limite superiore di 47.000 USD.

Bitcoin Price Analysis 5 Jan 2021 (19)

Sul grafico giornaliero del mercato BTC/USD, il prezzo spot relativo alla media mobile esponenziale a 50 giorni (EMA) e all’EMA a 200 giorni può essere utilizzato come cartina di tornasole per il trend. Alla fine di gennaio, l’EMA a 50 giorni ha superato l’EMA a 200 giorni, nota come Golden Cross, ed è stata rapidamente seguita da una Death Cross ribassista il 14 marzo. Gli EMA a 50 e 200 giorni sono ora al di sotto del prezzo spot, rispettivamente a 23.300 e 15.800 dollari, dopo aver completato una Croce d’oro il 13 maggio. Entrambi i livelli fungeranno da supporto, qualora si verificasse un ritiro.

Il Volume Profile of the Visible Range (VPVR) mostra un nodo di supporto di grande volume a 9.200 USD e 8.200 USD (barre orizzontali, grafico sottostante) con un supporto di volume relativamente basso al di sotto del prezzo spot corrente. Inoltre, i Pivot Point annuali, a US$37.700 e US$46.200 dovrebbero tutti agire come resistenza. Il Pivot annuale a 20.800 e 12.000 USD dovrebbe fungere anche da supporto a lungo termine.

Il rapporto tra lunghi e corti (pannello superiore, grafico in basso) è attualmente lungo all’87%, con lunghi e corti in diminuzione nelle ultime settimane. Storicamente, la maggior parte dei periodi con un significativo interesse per i corti hanno solo alimentato prezzi più alti. Inoltre, non ci sono divergenze rialziste o ribassiste sul volume o RSI in questo momento.

Bitcoin Price Analysis 5 Jan 2021 (20)

Passando alla Nuvola di Ichimoku, ci sono quattro metriche chiave: il prezzo corrente in relazione alla Nuvola, il colore della Nuvola (rosso per ribassista, verde per rialzista), la croce di Tenkan (T) e Kijun (K), e il Lagging Span. La voce migliore si verifica sempre quando la maggior parte dei segnali passa da ribassista a rialzista, o viceversa.

Sul grafico giornaliero, le metriche delle nuvole sono rialziste; il prezzo spot è sopra la nuvola, la nuvola è rialzista, il cross TK è rialzista, e il Lagging Span è sopra la nuvola e sopra il prezzo. La tendenza rimarrà rialzista fino a quando il prezzo spot rimarrà al di sopra della nuvola. Il prezzo spot è ora aumentato di quasi il 190% da quando il cross TK rialzista a metà ottobre. Se si dovesse verificare un ritiro significativo, il Kijun, a 25.000 USD, fungerà probabilmente da supporto significativo.

Bitcoin Price Analysis 5 Jan 2021 (21)

Infine, le date di apertura e di scadenza dei contratti a termine cash-settled futures del Chicago Mercantile Exchange (CME) BTC, lanciati nel dicembre 2017, hanno avuto un impatto significativo sul prezzo. Il CME facilita l’operatività della maggior parte dei contratti derivati a livello mondiale. Storicamente, la volatilità dei prezzi tende ad aumentare drasticamente in prossimità della scadenza di qualsiasi contratto attivo. Tutti i contratti che iniziano dopo il 16 dicembre 2019 hanno chiuso più di quelli aperti. Il 29 gennaio è il prossimo periodo di rollover dei contratti, suggerendo che la volatilità dovrebbe aumentare nella settimana che precede il rollover.

Bitcoin Price Analysis 5 Jan 2021 (22)

Bitcoin Price Analysis 5 Jan 2021 (23)

Conclusione

Il tasso di hashish e la difficoltà della rete sono stati volatili come il prezzo negli ultimi mesi, ma entrambi hanno continuato a spingere ai massimi storici. Il terzo blocco di premi si è dimezzato all’inizio del 2020, che molto probabilmente continuerà a spremere i minatori inefficienti, se i prezzi non continueranno a salire. Finora, nel 2020 sono stati rilasciati undici nuovi ASIC, con un’uscita nel 2021, che potrebbero contribuire a mantenere alto il tasso di hashish per molti mesi a venire.

Le transazioni giornaliere sono calate drasticamente a metà marzo, ma da allora sono tornate ai livelli precedenti. Gli indirizzi attivi mensili hanno raggiunto nuovi massimi pluriennali, con indirizzi attivi giornalieri che hanno superato il milione in luglio e agosto e la maggior parte della fine del 2020. NVT e MVRV, entrambi inversamente correlati all’attività a catena, suggeriscono una diminuzione o una stagnazione dell’utilità a catena rispetto alla crescita dei massimali di mercato nelle ultime settimane.

I tecnici per BTC/USD continuano a mostrare un forte trend rialzista con l’attuale prezzo spot ben al di sopra sia dell’EMA a 200 giorni che del Cloud. Sulla base dei pivot annuali e del volume, 13.500 dollari USA rimangono un livello di supporto fondamentale, insieme all’EMA a 200 giorni e a Kijun, che ora sono entrambi sopra i 15.000 dollari USA. La resistenza in testa si attesta sui perni annuali di 37.700 e 46.200 dollari.

Storicamente, anche i mercati ereditati dal passato dovranno stabilizzarsi per consentire ai compratori di tornare al mercato dei crittografi. Nei mesi a venire, Bitcoin potrebbe raggiungere nuovi massimi rapidamente, mentre l’allentamento quantitativo e la stampa di denaro della banca centrale globale aumenteranno a livelli ineguagliabili.